In settimana il Presidente Fasolino è passato a salutare la Juniores prima dell’allenamento e ha esortato i ragazzi a dare sempre il massimo; loro hanno risposto come meglio non si poteva, dominio totale su tutti i 90 minuti, partita sempre in pugno, circolazione palla, pressing e aggressività, sconfiggendo il Siepelunga Bellaria 4-0.
Ora la matematica li incorona campioni d’inverno con una giornata di anticipo, tuttavia il campionato è ancora lungo e le insidie sono dietro l’angolo ogni sabato, quindi servono concentrazione e impegno in ogni allenamento. Per la cronaca: finisce il primo tempo con il vantaggio di due reti a zero (Vezzoli e Gabrielli i marcatori), ma in inferiorità numerica per l’espulsione (ingiusta e totalmente inventata) di Sadek al 44° minuto.

Si torna in campo per il secondo tempo con un modulo rivoluzionato negli spogliatoi da mister Tarroni a copertura del risultato, ma nell’arco di 15 minuti si passa sullo 0-4 (Rotundo e Zorba che dedicano i goal al compagno espulso) e in campo una sola squadra il San Lazzaro; da qui gestione e possesso della palla con una ragnatela di passaggi continui fino al triplice fischio finale.

Dominio assoluto nel secondo appuntamento dei regionali per i 2000 (in foto), che surclassano la Folgore Mirandola 7-0 con le reti di Ndayizeye (3),  Luppi (2), Bacchi e Paone in una partita senza storia. KO i Giovanissimi col Castelvetro, un bel allenamento congiunto per i 2004 che dimostrano il loro valore con il Bologna.